lunedì 22 aprile 2013

Sintesi 16° settimana della Rassegna dei Libri


Domani, 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d'autore, patrocinata dall'UNESCO e celebrata in tutto il mondo.
Questa manifestazione viene organizzata dal 1996, da quando l'UNESCO ha proclamato il 23 Aprile di ogni anno “Giornata mondiale del libro e del diritto d'autore”. La suddetta data è stata scelta per un motivo "letterario" infatti è il giorno in cui sono morti, nel 1616, tre importanti scrittori che hanno fatto la storia della letteratura: lo spagnolo Miguel de Cervantes, l'inglese William Shakespeare e il peruviano Inca Garcilaso de la Vega. 
Come vi avevo anticipato la settimana scorsa in radio, è partita giorno 20 da

Un minuto per un libro - Apnea di Lorenzo Amurri, finalista al Premio Strega

Cari lettori, ho deciso di creare questa piccola rubrica che ospiterà i 12 romanzi in finale per la 67°edizione del Premio Strega. Da oggi, ogni lunedì, fino al 4 luglio, giorno della proclamazione del vincitore, sono esattamente 12 i lunedì di attesa.

Partiamo da un caso letterario, quello di Lorenzo Amurri con Apnea, il suo primo romanzo autobiografico.




Lorenzo Amurri, romano classe '71, figlio dello scrittore Antonio, nel suo primo libro, l'autobiografico e commovente "Apnea" (Fandango), racconta il suo lento ritorno alla vita...Musicista, produttore musicale e scrittore. Ha suonato e collaborato con diversi artisti (Tiromancino, Lola Ponce, Lory d, Asia Argento, Califano). Ha poi deciso di dedicarsi alla scrittura, prima attraverso un blog (tetrahi. blogspot.com), poi scrivendo racconti, uno dei quali pubblicato nella raccolta Amore Caro a cura di Clara Sereni (Cairo Editore). Apnea è il suo primo romanzo.


Un'adolescenza "rock 'n' roll", poi un terribile incidente, il coma farmacologico e un’operazione di nove ore alla colonna vertebrale. Dai capezzoli in giù, la perdita completa di sensibilità e movimenti... 




Sinossi: La faccia immersa nella neve, come ovatta soffice che gli toglie il fiato. È la vertigine dell'apnea. Pochi attimi prima Lorenzo stava sciando insieme a Johanna, la sua fidanzata. Un momento spensierato come tanti, ormai irrimediabilmente ricacciato indietro, in un passato lontano. Poi la corsa in ospedale in elicottero, il coma farmacologico e un'operazione di nove ore alla colonna vertebrale. Dai capezzoli in giù la perdita completa di sensibilità e movimenti. D'ora in avanti Lorenzo e il suo corpo vivranno da separati in casa. Ma l'unica cosa che conta, adesso, sono le mani. Poter riprendere a muoverle, poter ricominciare a suonare la chitarra, perché la musica è tutta la sua vita. Dalla terapia intensiva ai lunghi mesi di riabilitazione in una clinica di Zurigo, fino al momento di lasciare il nuovo grembo materno che lo ha tenuto recluso ma lo ha accudito e protetto durante la convalescenza. E il difficile reinserimento in un mondo dove all'improvviso tutto è irraggiungibile e tutti sono diventati più alti, giganti minacciosi dalle ombre imponenti. Con coraggio e determinazione Lorenzo Amurri racconta il suo ritorno alla vita. La voglia di vedere, di toccare, di sentire. Di riprendere a far tardi la notte insieme agli amici, di abbandonarsi all'amore della sua donna e riconquistare la libertà che gli è stata rubata. Ogni tappa è una lenta risalita verso la superficie, un'apnea profonda che precede un perfetto e interminabile respiro.

 Leggi un estratto del libro QUI



Trovate interviste e recensioni di Lorenzo Amurri all'interno dell'archivio della Rassegna dei Libri:

Vanity Fair n. 4 del 30 gennaio 2013
F settimanale n. 6 del 13 febbraio 2013
Tu Style n. 12 del 26 marzo 2013
Anna n. 7 del 14 febbraio 2013


domenica 21 aprile 2013

Nomos Edizioni e l'importanza dei grandi valori


Nomos Edizioni è una casa editrice attiva dal 1997 nel campo dell’editoria d’arte, libri fotografici, beaux livres, poesia contemporanea, varia e saggistica.

Ho avuto il piacere di fare una lunga chiacchierata al telefono con Benedetta Tosi dell'ufficio stampa, una persona, si intuisce, che ama molto il suo lavoro, e non è una frase fatta o di circostanza la mia, ma aldilà della conversazione professionale ho apprezzato molto quella "umana"che molto spesso viene lasciata da parte o ancora meglio ignorata. L'arte, la poesia, la saggistica non sono solo mezzi di comunicazione e business per la Nomos ma veri è propri "amori"e "valori". 

Lo sto apprezzando anche leggendo L'importanza di Essere secondi, storie di eroismo e non solo di Marilena Lualdi. Secondo è ugualmente bello e non secondario, come scrive Marilena Lualdi, e leggere questo libro ti apre ad una visione nuova sulle apparenti sconfitte dell'essere umano. 

Credo, personalmente, che una delle più grandi conquiste della libertà psichica è la nostra autostima, il saper bastare a se stessi aldilà dei giudizi che poi condizionano la nostra vita. L'essere giusto o sbagliato, bravo o meno bravo, ci fa percepire il nostro essere, i nostri limiti, le nostre conquiste ma sopratutto la nostra libertà.



Marilena Lualdi, classe 1968, è una giornalista e ricercatrice professionista, laureata in Filosofia. Lavora per il quotidiano di Varese occupandosi di Economia, tiene anche un blog Lady V e Nei cassetti di Malù. Con Nomos Edizioni ha pubblicato nel 2009 Quando il nonno prese il Re per il Naso.

Che cos’ hanno in comune Robert Falcon Scott e re Giovanni Senza Terra? O il principe Gionata e Ron,
l’amico del cuore di Harry Potter? L’essere secondi, in maniere, epoche e pagine differenti.
Un ruolo che hanno svolto anche tante donne, eroine nascoste oppure pioniere nella loro determinata
esistenza. O ancora musicisti e, naturalmente, atleti. A volte persino intere discipline sportive che raramente
brillano sotto i riflettori. Ma seconde sono pure le notizie che potrebbero salire sul podio e offrire una
speranza, un coraggio diversi.
In questo libro Marilena Lualdi esplora vicende di persone – a volte appunto di eroi – con le loro luci e le loro ombre, senza indossare i panni di storica, ma dedicando loro un’attenzione a volte calpestata, deviata o affievolita dal tempo. Un viaggio che attraversa nazioni e continenti, grazie all’esempio del capitano Scott, morto cento anni fa nell’epica gara per la conquista del Polo Sud.




L' IMPORTANZA DI ESSERE SECONDI
Storie di eroismo e non solo
di Marilena Lualdi
pagine 192, euro 14,90

Visitate il sito www.nomosedizioni.it o la pagina di facebook ( /Edizioni.Nomos) o Twitter (@NomosEdizioni).




mercoledì 17 aprile 2013

Premio Strega, scelti i 12 candidati.


Il comitato direttivo del Premio Strega, presieduto da Tullio De Mauro, ha selezionato i dodici libri in gara per il Premio Strega 2013, tra i 26 presentati lo scorso 5 aprile dagli Amici della domenica. 
La cinquina sarà decisa il 12 giugno, come di consueto a Casa Bellonci, a Roma. La proclamazione del vincitore sarà giovedì 4 luglio al Ninfeo di Villa Giulia.
Ecco i dodici libri candidati e gli «Amici» che li hanno presentati:

domenica 14 aprile 2013

Sintesi 15° settimana della Rassegna dei Libri

Cari lettori, da oggi, ad ogni post settimanale della Rassegna troverete una sintesi della settimana e delle mie impressioni.


Parto subito da una stella che brilla in classifica, con bei quattro libri in top ten, che è Papa Francesco. Una stella che non brilla solo in classifica ma in tutto il mondo, un’anima buona e bella che unisce tante vite e ci regala attraverso le sue parole la sua storia di uomo spirituale,
gli eventi che hanno segnato nel bene e nel male la sua vita fino all’incontro con la spiritualità.


Passiamo ad un altro attesissimo libro quello di Roberto Saviano che solo il giorno dell’uscita (5 aprile) ha venduto 16mila copie. Un vero reportage sull'industria criminale della cocaina. Se volete approfondire trovate le sue interviste nella 14° Rassegna dei Libri (sul Venerdì di Repubblica) e nella 15° su Grazia.
Altro ritorno nelle classifiche quello per Alessandro D’avenia con Bianca come il latte rossa come il sangue (Mondadori). Uscito nel 2010 Il libro è stato tradotto e distribuito in venti paesi, diventando così un best seller internazionale ed oggi, come sappiamo, anche un film.
Proseguiamo con Educazione siberiana (Einaudi) di Nicolai Lilin (anche questo un film di Gabriele Salvatores), in top ten da qualche settimana.

New entry dalla scorsa settimana, Quattro etti d’amore, grazie, di Chiara Gamberale (Mondadori) storia di due donne che spiando nei rispettivi carrelli del supermarket invidiano l’una la vita dell’altra. Ma sarà il destino a giocare con la sorte di entrambe. Trovate le interviste di Chiara Gamberale nella 13°, 14° e 15° settimana.

Tra le nuove uscite vorrei parlare del romanzo esordio di Diego Galdino Il primo caffè del mattino, una commedia romantica, edito da Sperling & Kupfer, in libreria dal 9 aprile.

Diego Galdino, classe 1971, nasce e vive a Roma. Ogni mattina, sveglia alle 5, Diego apre il suo bar in centro. Tra una tazzina di caffè e l'altra, conosce la gente e le sue abitudini, la vive e l'assapora proprio come lui vive la vita. Non si sa dove trovi il tempo per scrivere ma come dice lui è l’attività che, dopo shakerare, è la sua vera grande passione.

Sinossi: Massimo ha un bar in centro a Roma e non si è mai innamorato davvero. D’altra parte sta bene anche da solo, in compagnia dei suoi affezionati clienti con cui ogni mattina saluta la giornata tra rumore di tazzine, profumo di caffè e brioche, e pettegolezzi. L’ultima novità non è delle più allegre: l’anziana signora Maria, che da tempo non usciva più di casa, è morta nella notte. Massimo le portava il caffè ogni giorno: e adesso chi verrà ad abitare nel suo appartamentino sopra il bar? La risposta a questa domanda entra come una piccola furia nel bar in un giorno di pioggia: si chiama Géneviève, è francese, timida e bellissima, ed è una lontana parente della signora Maria. Peccato che… beva solo tè. Per fortuna l’amore non bada a queste cose…
 
Altra novità di Aprile il romanzo di Gregoire Delacourt “Le cose che non ho” (Salani) un grande successo letterario in Francia dopo L’eleganza del riccio (oltre 500.000 copie vendute)

Sinossi: Jocelyne ha una vita semplice, fatta di qualche sogno irrealizzato e di una quotidianità soddisfacente. Poi, un giorno, una vittoria alla lotteria fa cambiare tutto. Ma davvero in meglio? Dalla Francia il più grande successo letterario dopo L'eleganza del riccio, un romanzo vero, dolce e forte.

Potete approfondire la sua intervista su Vanity Fair di questa settimana dove troverete tutte le novità e tutte le recensioni dei libri.

Buona lettura a tutti, Francesca

giovedì 11 aprile 2013

Un appuntamento anche in Radio, con La Rassegna dei libri.

Carissimi lettori e appassionati di libri, grazie all'idea di Radio Azzurra Network, la Rassegna dei Libri avrà un piccolo spazio, una rubrica settimanale, da dedicare al mondo dei libri.
Il primo appuntamento è martedì 16 aprile alle 9,30 del mattino, all'interno del programma "A tutta Mattina" condotto da Marcello Pisciotta. Se vorrete seguirmi vi aspetto tutti i martedì.

Potete seguire il programma online o sintonizzandovi alle frequenze che trovate QUI: http://www.radioazzurranetwork.it

Buona serata a tutti
Francesca

venerdì 5 aprile 2013

Le uscite dei nuovi libri in Aprile.


Con aprile le novità in libreria si fanno più numerose rispetto alle infornate dei mesi invernali . E in alcuni casi sono novità decisamente interessanti. Le case editrici scaldano i motori in vista del Salone del Libro di Torino (apre i cancelli il 16 maggio) e soprattutto delle vendite estive. In questa lista abbiamo provato a selezionare le dieci uscite di narrativa e saggistica da tenere d’occhio. Sono tutti titoli per il momento ancora in stampa o parcheggiati nei magazzini, ma di cui senza dubbio sentiremo ben presto parlare. 

Rassegna dei Libri - 14° settimana - dal 03 al 10 aprile 2013