venerdì 26 settembre 2014

1° puntata, della 2° stagione, della rubrica Radiofonica La Rassegna dei Libri.

Cari amici e lettori, ben trovati. 

Mercoledì 24 Settembre è ripartita la seconda stagione della rubrica radiofonica "La Rassegna dei Libri". Sono molto felice di aver ripreso e confermato con il network Radio Azzurra questa collaborazione e devo ringraziare molto Marcello Pisciotta conduttore settimanale del programma "A Tutta Mattina" che ospita questo spazio dedicato ai libri. 

Nel frattempo vi riassumo di cosa si è parlato e delle novità in libreria che settimanalmente seleziono per voi.

Partiamo ogni settimana con la classifica dei libri. La mia fonte è Tuttolibri della Stampa o Panorama Libri, sono classifiche realizzate da NIELSEN BOOKSCAN.

Classifica settimanale dal 7 al 13 SETTEMBRE 
(Qui potete leggere l'articolo di Tutto Libri)

1) Green  - Colpa delle stelle, Rizzoli  
2) Camilleri  - Donne, Sellerio  
3) Zusak Storia di una ladra di libri, Frassinelli  
4) Casati Modigliani  - Il bacio di Giuda, Mondadori 
5) Recalcati  - L’ora di lezione, Einaudi  
6) Stilton  - Nono viaggio nel Regno della Fantasia, Piemme 
7) Green Cercando Alaska, Rizzoli  
8) Costantini  - Il male non dimentica, Marsilio  
9) Rampini - Rete padrona, Feltrinelli 
10) James  - Cinquanta sfumature di grigio, Mondadori  

Novità in libreria e libri che sto leggendo.


Sicuramente vi ricordate di lei, Sara Rattaro autrice di "Non volare via", un'autrice che ammiro molto, sia letteralmente che umanamente. Precedentemente ho avuto il piacere di intervistarla per la Rubrica radiofonica nel dicembre 2013. Qui trovate intervista per la radio e Qui quella del blog con recensione del suo romanzo Non Volare Via. Il 4 settembre è uscito il suo nuovo e attesissimo "Niente è come te" .


Sinossi: Nessuno fa solo cose giuste o sbagliate. Siamo luce e ombra insieme. Due scatole colme di libri, pupazzi e tante fotografie. Tutto il mondo di Margherita è racchiuso in quelle poche cose. In spalla il suo adorato violino e tra le mani un biglietto aereo per una terra lontana: l'Italia. La terra dove è nata e che non rivede da quando è piccola.
Ma ora è lì che deve tornare. Perché a quasi quindici anni Margherita ha scoperto che a volte è la vita a decidere per noi. Perché c'è qualcuno che non aspetta altro che poterle stare accanto: Francesco, suo padre. Il suono assordante dell'assenza di Margherita ha riempito i suoi giorni per dieci anni. Da quando sua moglie è scappata in Danimarca con la loro figlia senza permettergli di vederla mai più.
Francesco credeva fosse solo un viaggio. Non avrebbe mai pensato di vivere l'incubo peggiore della sua vita. Eppure, ora che Margherita è di nuovo con lui, è difficile ricucire quello che tanto tempo prima si è spezzato. Francesco ha davanti a sé un'adolescente che si sente sbagliata. Perché a scuola è isolata dai suoi compagni e a casa passa le giornate chiusa nella sua stanza. Ma Francesco giorno dopo giorno cerca la strada per il suo cuore. Una strada fatta di piccoli ricordi comuni che riaffiorano. Perché le cose più preziose, come l'abbraccio di un padre, si possiedono senza doverle cercare. E quando Margherita ha bisogno di lui come non mai, Francesco le sussurra all'orecchio poche semplici parole per farle capire quanto sia speciale: «Niente, ma proprio niente, è come te, Margherita».
Dopo il successo di Non volare via, a lungo in classifica in Italia tra i libri più venduti, Sara Rattaro torna con un romanzo potente e intenso che sa come avvicinarsi al cuore di tutti noi. La storia di quell'istante in cui non importa più cosa è giusto o cosa è sbagliato. La storia di un padre coraggioso e di una ragazza speciale. La storia di un amore che non conosce né tempo né ostacoli. Perché a volte l'unica cosa che conta è lottare per quello che si ama veramente.



Amabile Giusti è per me una nuova scoperta. Avevo, in passato, seguito il suo blog Parole di Carta dove condivideva racconti online e pubblicava autonomamente i suoi libri tra cui Trent'anni ...e li dimostro. Poi un noto agente letterario ha notato il suo successo in rete, ha realizzato un'asta tra gli editori e la Mondadori ha appena pubblicato il suo romanzo, modificando qualcosa e aggiungendo due capitoli. 
Vi assicuro che è davvero Adorabile oltre che Amabile. La sua scrittura è perfetta, ironica, sensibile, reale. Perché di donne come Carlotta, per fortuna, il mondo ne è pieno.

Sinossi: Carlotta ha quasi trent'anni, e si considera una sfigata cronica: raggiunge il metro e sessanta solo con i tacchi a spillo, ha una famiglia decisamente folle e all'orizzonte non vede l'ombra di un fidanzato come si deve. Non solo: è appena stata licenziata a causa della sua irrefrenabile schiettezza... ma ora, per arrivare a fine mese, è costretta ad affittare una stanza del suo appartamento. Luca, il nuovo inquilino, ha molti pro (è bellissimo, fa lo scrittore, è dannatamente simpatico) ma altrettanti contro: è disordinato, fuma troppo e ha il pessimo vizio di portarsi a casa le sue conquiste, una diversa ogni notte. Carlotta non chiude occhio e in più si sente una vera schifezza. Non lo ammetterebbe mai, ma quel maschio predatore che tratta le donne come kleenex e gioca sul fascino tenebroso del romanziere la sta facendo innamorare. In una girandola di eventi sempre più buffi, tra una madre terribile, una sorella bellissima e gelosa, una tribù di parenti fuori controllo, un nuovo lavoro tutto da inventare e molti incontri ravvicinati con Luca e le sue fidanzatine di passaggio, Carlotta imparerà che è lei la prima a dover credere in se stessa... Del resto è stato così anche per l'autrice di questo romanzo, che scrive da sempre e non si è arresa alle difficoltà del mondo editoriale, decidendo di auto-pubblicare il suo libro in rete... il successo è stato talmente grande che presto un'agente ha notato il libro, e ha dato vita a un'asta tra gli editori! Per questa nuova edizione cartacea del romanzo Amabile ha lavorato ancora, insieme alla sua editor, per regalare alle lettrici una storia strepitosa, scritta magnificamente e piena dello humour e dei sapori delle ragazze italiane. La storia di una donna vera, non giovanissima, non bellissima, ma piena di grinta, e capace di trovare il proprio posto nel mondo. Perché nella lingua della felicità l'aggettivo imperfetta vuol dire, semplicemente, unica.


Premetto che una delle mie icone musicali italiane è Mia Martini. E che c'entra con il libro vi starete chiedendo? 
Carla Vistarini è una paroliera, una sceneggiatrice, autrice televisiva, musicista e una scrittrice. 

E' stata autrice di canzoni di successo indimenticabili come 
"La nevicata del 56" appunto di Mia Martini, ha scritto per Ornella Vanoni, Renato Zero, Riccardo Fogli e tanti altri importanti autori. Ha vinto il premio David di Donatello per il film Nemici d'Infanzia, ha realizzato format e programmi televisivi importanti. 

"Se ho paura prendimi per manoè il suo romanzo di esordio che ha ottenuto un notevole successo tra i lettori a poche settimane dall'uscita. Le recensioni sono tutte molto positive. Devo dire che mi ha attratto molto il titolo e la copertina, questa bambina delicata con i piedini quasi incrociati e gli occhi chiusi, appesa ad un filo...
Una scrittura ammaliante che ti prende fin dalle prime pagine e ti fa affezionare ai suoi protagonisti. Leggetelo assolutamente!

Sinossi: Smilzo, fallimentare barbone nonché ex analista finanziario di successo, è al supermercato quando avviene una rapina in cui resta uccisa una donna. Vicino a lei c'è una bambina di tre anni, impietrita dallo choc. Prima che la polizia si renda conto di quel che sta succedendo, un energumeno cerca di rapire la piccola, ma Smilzo riesce a prenderla e a portarla via con sé. Non sa esattamente cosa l'abbia spinto e non sa che farsene di lei. Però sa che lei ha bisogno di protezione e, incredibilmente, sente che lui può esserle di aiuto. Non importa se finirà nei guai e dovrà nascondersi per mezza Roma, inseguito da una banda di criminali. Smilzo non è uno sprovveduto, e con l'aiuto di un'improbabile compagnia costituita da un prete e di un attempato professore universitario (per non parlare di un saccente chihuahua) riuscirà a cambiare il destino della bambina e anche il suo.



Ultimo ma non in ordine di importante l'ultimo lavoro di Francesco Carofiglio, Voglio vivere una volta sola.

La vita di Violette è uguale a quella di tante bambine. Due fratelli, Jean e Augustin, una madre premurosa, un padre completamente assorbito dal lavoro. Un cane, Javert, conosciuto per caso e amato all'istante. E tante case: la prima a Roma, poi a Parigi, infine a Plouzané, in Bretagna, a pochi metri dal mare, il posto migliore per curare le ferite dei sogni non realizzati. Le giornate di Violette corrono leggere, come quelle di tanti bambini, tra passeggiate, chiacchiere, giochi e letture. Le notti sono diverse. Perché Violette non dorme, cammina al buio, i piedi scalzi, l'abito celeste. Riempie le ore contando i libri dei genitori, tremilaottocentosettantotto per l'esattezza, sistema tutti i ricordi nel "ricordario", per non perderli più. E ogni giorno guarda il mondo e lo vede cambiare, le persone vanno a una velocità differente, crescono, invecchiano, spariscono. Invece lei rimane sempre la stessa, le stesse mani, lo stesso viso. Perché Violette è la bambina che non c'è. Non è mai nata, è il desiderio perfetto di tutti loro, mamma, papà, Jean e Augustin. Eppure vive, ride, corre, esiste, almeno fino a quando qualcuno continuerà a pensarla. Sul confine magico che divide la realtà dal sogno, Violette ci racconta il suo mondo con una leggerezza allegra e malinconica, raccogliendo gli attimi, le emozioni e i gesti che nessuno riuscirebbe mai a immaginare.

Chi conosce i miei gusti letterari dice che ho un'amore di carta, un'amore per i fratelli Carofiglio. Francesco e Gianrico, che ho avuto modo di conoscere e intervistare al Salone del Libro di Torino di quest'anno dopo la lettura e la pubblicazione della loro esperienza a quattro mani "La casa nel Bosco".




Adesso sono pronta a leggere questo suo nuovo romanzo e presto vi lascerò le mie considerazioni. 

La protagonista è Violette, una bambina mai nata ma fortemente voluta. 






Vi aspetto per il secondo appuntamento in Radio con la mia rubrica La rassegna dei libri,  Mercoledì 1 ottobre, ore 9,40 su Radio Azzurra Network.

Buona lettura! Francesca



  



Rassegna dei Libri - 38° settimana - dal 18 settembre al 24 settembre 2014




lunedì 11 agosto 2014

Buon sole a tutti.

Cari lettori, il blog chiude per le vacanze e riprende la sua attività a Settembre, così come la rubrica radiofonica, La Rassegna dei Libri, che si è conclusa a fine luglio.
Buon sole a tutti quanti e buona lettura.
Francesca

venerdì 6 giugno 2014

Torno subito.

Il mese di Maggio è stato un mese molto produttivo, l'iniziativa di Un libro per Capello è stata un vero successo. Tra qualche giorno tornerò sul blog, aggiornerò le rassegne e troverete nuovi post con interviste e recensioni.
Quindi come i cartelli sui negozi anche io: Torno subito!